Membro di spicco della FOTA, il Managing Director di Renault F.1 Flavio Briatore ritiene sia indispensabile trovare una soluzione in grado non solo di accontentare team e Federazione, ma utile soprattutto a salvare il Circus da un inesorabile declino.

 

Stiamo attraversando un momento difficile – ha ammesso Briatore – e dobbiamo uscirne a tutti i costi. Mi auguro che Max Mosley torni sui suoi passi in merito al doppio regolamento, in modo da poter ripartire insieme in piena armonia”.

 

Briatore sostiene che la F.1 è fatta dalle scuderie, e il ruolo della FIA non deve essere quello di imporre le proprie decisioni. “Le squadre rappresentano la F.1 e la Federazione Internazionale è tenuta soltanto a fare da arbitro. Le regole devono essere scritte dai team, Mosley non può imporcele a suo piacimento senza nemmeno avercene parlato. E’ un modo di lavorare del tutto inaccettabile”.

 

Il manager piemontese evidenzia l’insostenibilità di una situazione che rasenta ormai il ridicolo: “La FIA non esita a propinarci l’entrata in vigore di nuove normative ogni settimana. Siamo riusciti a passare dalla proposta delle medaglie alla vicenda dei diffusori con una imbarazzante sconsideratezza. Non si può proseguire su questa strada, anche perché è nostro compito proteggere i nostri dipendenti”.

 

La Renault non ha tuttavia intenzione di rompere ogni rapporto con la Federazione. “Vorrei fosse chiaro che noi, così come la Ferrari, non abbiamo alcun interesse ad andare contro la FIA. Vogliamo essere in F.1, partecipare al campionato del mondo e pensare seriamente a quello che potrà essere il futuro del Circus. Ci aspettiamo proposte logiche da parte di Max Mosley”.

 

Briatore rivela che l’introduzione del doppio regolamento non può nemmeno essere preso in considerazione dalle scuderie attualmente impegnate nel Mondiale. “Non è ammissibile un discorso del genere. In questo modo si danneggiano sia l’immagine della F.1 che gli investitori. Un campionato del mondo così non avrebbe alcun senso”.

 

In vista del meeting tra FIA e FOTA programmato per oggi a Londra, l’imprenditore cuneese si dice comunque fiducioso per il raggiungimento di un accordo che potrebbe scongiurare una altrimenti inevitabile scissione della F.1: “Staremo a vedere, ma credo che qualcosa di positivo accadrà”.

 

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Membro di spicco della FOTA, il Managing Director di Renault F.1 Flavio Briatore ritiene sia indispensabile trovare una soluzione in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/br.jpg Secondo Flavio Briatore l’intesa tra FIA e FOTA va raggiunta a tutti i costi