Quella del 2011 fu una delle tante vittorie a modo suo: pole-position e gara praticamente tutta in testa. Questa volta per Sebastian Vettel sarà però più difficile fare pronostici alla vigilia del Gran Premio della Malesia.

Il consistente 2° posto di Melbourne ci ha fatto vedere una Red Bull non più dominatrice come lo scorso anno, a fronte di una McLaren apparsa fortissima nelle mani di Jenson Button e Lewis Hamilton.

“Speriamo di ottenere un altro risultato importante”, si è limitato ad affermare il campione del mondo in carica.

“La pista di Sepang è più impegnativa di quanto possa sembrare. Ha grandi vie di fuga e una careggiata molto larga, per questo appare facile, ma non è così. Il calore, l’umidità elevata e il meteo non sono le uniche sfide, perché conta moltissimo trovare il giusto assetto. Ci sono due rettilinei da quasi un chilometro, ma è necessario anche un buon carico aerodinamico per affrontare i curvoni: ci vuole l’abilità per raggiungere il giusto compromesso”.


Stop&Go Communcation

Quella del 2011 fu una delle tante vittorie a modo suo: pole-position e gara praticamente tutta in testa. Questa volta […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-210312-03.jpg Sebastian Vettel: “Sepang più difficile di quanto sembri”