Sebastian Vettel è reduce dal 3° posto in Inghilterra con il quale è riuscito a limitare i danni in una corsa dove i primi due della generale, Fernando Alonso e Mark Webber, hanno guadagnato terreno in termini di punti. Soprattutto il successo dell’australiano compagno di squadra ha sottolineato come la differenza di prestazioni del 2011 si sia dissolta, tornando a una situazione simile a quella del 2010.

In vista dell’appuntamento di casa in Germania, Vettel analizza un Campionato sinora molto incerto: “Al momento è un’annata ancora molto competitiva – ha detto a Formula1.com – Ci sono un numero di piloti che si stanno comportando a un livello simile, come i risultati mostrano. Ci sono tre di noi in 29 punti, dopo 9 gare. Penso che i piloti che attualmente spicchino siano Fernando (Alonso, ndr) e Lewis (Hamilton, ndr), che è molto veloce sebbene sia stato un po’ sfortunato a Silverstone. Ma ce ne sono diversi altri. Michael (Schumacher, ndr) è ancora in gioco, perché non penso si sia perso. La verità è che la tua performance è buona tanto quanto il pacchetto che disponi, e quello può cambiare in ogni momento. Quindi ci sono certamente più nomi da calare piuttosto che uno”.

Il pilota della Red Bull poi parla del suo concetto di campione: “Di certo i successi giocano una grossa parte nel nostro business – ha riferito – Se prendi nomi come Alain Prost, Ayrton Senna, Jackie Stewart o Niki Lauda per esempio, loro hanno vinto numerosi Titoli. Ma qualche volta ci sono altri nomi che rimangono nella memoria perché hanno avuto qualcosa di extra. Tutti in Formula 1 sono piloti veloci, però ci sono stati ragazzi che hanno avuto qualcosa di speciale, con li ha collegati incredibilmente bene ai tifosi. Forse hanno avuto un buon senso dell’umorismo o potevano prendersi in giro. Queste cose fanno in modo che questi uomini permangano di più  nella memoria anche se il loro numero di vittorie non può essere messo al confronto con quello degli altri”.

Settimana prossima, per l’appunto, arriva il Gran Premio di Germania, e Seb sente l’emozione dell’evento, anche se non vuole perdere la concentrazione: “È sempre una corsa speciale, nessun dubbio – ha aggiunto in conclusione – Quindi chiaramente è diversa. Tuttavia, d’altro canto, non ottieni più punti, dunque mi godrò il weekend e farò del mio meglio. Cercando di vincere…”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Sebastian Vettel è reduce dal 3° posto in Inghilterra con il quale è riuscito a limitare i danni in una […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-130712-vettel.jpg Sebastian Vettel parla dell’incertezza del 2012: “Ci sono più nomi da considerare”