Le ambizioni iridate di Sebastian Vettel sono risultate fortemente compromesse dopo il Gran Premio d'Europa, concluso con un mesto ritiro da parte del pilota tedesco. L'alfiere della Red Bull si trova adesso a 25 lunghezze dal capoclassifica Jenson Button, con sei round ancora da disputare e, soprattutto, con appena due motori "freschi" rimasti a disposizione sugli otto totali previsti da regolamento.

Vettel, in ogni caso, non si perde d'animo e pensa già al week-end di Spa-Francorchamps. "Vogliamo fare del nostro meglio e lasciarci dietro Valencia. Abbiamo un solo obiettivo: la Red Bull è in grado di vincere, quest'anno lo abbiamo già dimostrato. Se tutto va nella giusta direzione sono fermamente convinto di potercela fare. Credo in me e credo nella squadra".

In merito ai recenti problemi di affidabilità dal motore Renault montato sulla RB5, il corridore teutonico è piuttosto laconico. "Non ho idea di quale possa essere la spiegazione. Forse spingo troppo sull'acceleratore? Non lo so. In ogni caso siamo un team, si vince e si perde insieme. La colpa è di tutti".

L'appuntamento belga del calendario risulta, ovviamente, molto gradito anche a Sebastian. "Il tracciato è fra i migliori in assoluto. Penso che inoltre possa adattarsi meglio alle caratteristiche della nostra macchina, rispetto a Valencia".

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Le ambizioni iridate di Sebastian Vettel sono risultate fortemente compromesse dopo il Gran Premio d'Europa, concluso con un mesto ritiro […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/00_vettel.jpg Sebastian Vettel non abbandona le speranze di conquistare il Mondiale