Sebastian Vettel ha ancora nella mente il sorpasso subito all’ultimo giro domenica da parte di Jenson Button, a causa di un suo errore a poche curve dalla bandiera scacchi. Nonostante ciò il pilota di casa Red Bull ha poco da preoccuparsi visto l’enorme vantaggio nella generale sui più immediati inseguitori, e dopo il Canada può guardare con serenità al Gran Premio d’Europa.

Il tedesco vive di conseguenza l’avvicinamento al prossimo GP con assoluta tranquillità: “L’atmosfera attorno al porto di Valencia è davvero simile a Monaco, ad eccezione del paddock che è più grande e della corsia box che è più larga – ha riferito ai media – Il circuito è cittadino, ma la velocità media (circa 200km/h, ndr) è estremamente elevata, dunque è insidioso. In generale hai bisogno di ala per le curve mentre ne hai meno bisogno per i rettilinei relativamente lunghi, il che significa che devi trovare un compromesso”.

Ovviamente Vettel ha in mente le tipiche difficoltà che emergono su una pista angusta: “Non ci sono vie di fuga, quindi non puoi commettere alcun errore, un piccolo allargamento e finisci a muro direttamente… – ha continuato nella disamina – Superare è difficile e l’unica possibilità è alla Curva 12. Qui abbiamo avuto un’ottima gara lo scorso anno e la macchina dovrebbe essere a posto”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Sebastian Vettel ha ancora nella mente il sorpasso subito all’ultimo giro domenica da parte di Jenson Button, a causa di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-170611-vettel-europa.jpg Sebastian Vettel: “L’atmosfera attorno a Valencia è simile a Monaco”