Anche quando non sembra poter lottare per la pole position, Sebastian Vettel riesce ad estrarre il coniglio dal cilindro facendo siglare il miglior tempo al termine delle qualifiche del Gran Premio del Giappone. Un giro finale il suo che gli ha consentito di strappare la prima posizione all’ottimo Jenson Button per soli 9 millesimi, tanto bastano per proseguire la striscia di pole della Red Bull di questa stagione.

Il tedesco, appena concluse le prove, si è lasciato andare ad una profonda gioia: “Ieri sono uscito nelle prove libere ed ho danneggiato l’ala anteriore, dunque non è stato l’ideale per preparare la vettura odierna – ha precisato da subito – Abbiamo infatti sofferto un po’ questa mattina per quanto riguarda il bilanciamento della macchina ed eravamo troppo lenti. Ci Siamo seduti dopo le terze libere e abbiamo visto dove potessimo migliorare e dove potessimo estrarre ogni cosa dalla macchina per la qualifica, elemento che è stato cruciale”.

Logicamente anche la fortuna ha influito sull’esito delle qualifiche: “Non c’è stato molto divario fra me e Jenson – ha ammesso Vettel in modo un po’ scherzoso – Voglio dire grazie al team ed alla fabbrica per avermi dato un’ulteriore ala anteriore, non sarei seduto qui ora senza di loro, quindi sono molto felice e molto orgoglioso. A proposito di un punto o nessun punto per domani (per vincere il Titolo, ndr), non sono concentrato su quell’aspetto. Ho avuto una lezione ieri dove per un breve momento non ero concentrato al 100% e ho perso il controllo della vettura”.

Sebastian si assume di conseguenza le sue colpe per l’incidente di ieri, ma non parla del Mondiale anche per un fatto di scaramanzia: “Domani sarà una gara lunga ed impegnativa; non ne vedo l’ora – ha infine proclamato – Amiamo davvero venire qui, c’è un’atmosfera speciale ed i tifosi sono così passionali e folli. Quando lasciamo l’hotel la mattina, è pieno di gente che sta tutta urlando, dunque è una bella sensazione essere parte di cioè partire domani dalla pole sarà speciale. È una corsa lunga e molte cose possono accadere”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Anche quando non sembra poter lottare per la pole position, Sebastian Vettel riesce ad estrarre il coniglio dal cilindro facendo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/f1-081011-vettel.jpg Sebastian Vettel: “Grazie al team per avermi dato una nuova ala anteriore”