Anche un (quasi) due volte campione del mondo può sbagliare. Questa mattina, nel primo turno di prove libere a Suzuka, Sebastian Vettel è uscito di pista alla difficile curva Degner, e finendo nella sabbia è andato a impattare contro le barriere danneggiando il musetto della sua Red Bull.

Il pilota tedesco spiega la dinamica dell’episodio: “Non è stato è un grosso errore, ma in quel momento non ero del tutto concentrato. Sbagliare qui può costare caro. Ho cercato di rallentare quando sono andato fuori, ma ho leggermente toccato il mureto. Niente di che, però ho rovinato la macchina e questo ha un po’ rallentato il nostro lavoro”.

Nonsotante ciò Vettel ha chiuso al terzo posto della sessione, confermandosi poi nei 90 minuti successivi. “È stato un pomeriggio positivo”, conferma, aggiungendo: “Quest’anno il circuito sembra abbastanza impegnativo con le Pirelli, la macchina sembra più reattiva. La gara di domenica sarà interessante, anche perché non è facile affrontare la curva 130R con il DRS attivato!”.


Stop&Go Communcation

Anche un (quasi) due volte campione del mondo può sbagliare. Questa mattina, nel primo turno di prove libere a Suzuka, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-071011-05.jpg Sebastian Vettel dopo l’errore di oggi: “Non ero del tutto concentrato”