Un Titolo Mondiale cambia sicuramente l’esistenza di un pilota di Formula 1, ma anche la riconferma l’anno successivo rappresenta un difficile traguardo da raggiungere. Sebastian Vette è rientrato in quel lotto di personaggi che è riuscito nell’impresa, al termine di una stagione nella quale ha dominato sin dalle prime prove, grazie ad una Red Bull nettamente superiore alle altre.

Il tedesco è contento del traguardo raggiunto: “Molte persone erano fiduciose a proposito del Titolo, ma una delle cose più importanti è che non ci siamo permessi di allontanarci troppo con i pensieri – ha detto ai microfoni – Invece ci siamo concentrati su ogni singolo gradino e tutto quel che abbiamo fatto quest’anno è diventato tutto ciò quel che abbiamo raggiunto, quindi wow. Voglio ringraziare tutti i ragazzi e le ragazze a Milton Keynes, poiché non siamo solo noi a spingere qui, lo sono anche loro, dall’ufficio postale all’ufficio di design all’ufficio ingegneristico qui sul tracciato, il loro sforzo è stato incredibile”.

Le emozioni si sono accavallate nelle sue parole di ringraziamento: “È dura immaginare questo, abbiamo due macchine e due soli piloti e portiamo quel peso sulle nostre spalle ogni volte che scendiamo in pista – ha ammesso a fine corsa – Qualche volte non trattiamo bene le vetture come dovremmo, ma cerchiamo sempre di sfruttare ogni singolo pezzo in tutti i weekend di gara. Tuttavia è fenomenale quanto successo, ci siamo fissati l’obiettivo di vincere il Campionato quest’anno e così vincere in Giappone con cinque gare da affrontare è difficile da esprimere a parole: è tutto così confuso come la prima volta”.

Sebastian è un fiume in piena difficile da arrestare: “Non immaginavo che avrei vinto un Campionato e dunque vincere questo secondo è fantastico – ha ammesso al termine – Ho molti bei ricordi dalla Formula 1, dal guardarla quando ero giovane, ad adesso e mi sento fortunato e benedetto per l’esperienza di oggi. C’erano davvero tante persone eccitate quando abbiamo svolto la parata dei piloti oggi e quello è stato il mio ultimo pensiero quando ho messo il casco. Per i piloti non si può avere niente di meglio, una giornata soleggiata e tutti i tifosi festosi per vedere cosa combini: Penso che sia ciò che è la vita. E quindi concludere il Campionato qui è difficile da dire a parole: è più che fantastico”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Un Titolo Mondiale cambia sicuramente l’esistenza di un pilota di Formula 1, ma anche la riconferma l’anno successivo rappresenta un […]

Sebastian Vettel celebra il Titolo: “Voglio ringraziare tutti quanti”