La Red Bull si pensava potesse essere la grande favorita per il Gran Premio d’Ungheria per l’alto carico aerodinamico richiesto su questo tracciato. Invece durante le libere del venerdì le vetture del team austriaco si sono nascoste, mentre il sabato hanno provato a mostrare il vero potenziale. Tuttavia il solo Sebastian Vettel è riuscito a rimanere a galla, superando la tagliola della Q2, a differenza di Mark Webber, per piazzarsi 3° sulla griglia.

Seb comunque ha evidenziato come non sia stata una passeggiata: “È stata una sessione difficile per noi – ha detto – Non siamo arrivati alle qualifiche come avremmo voluto e il ritmo non è stato il migliore. Abbiamo bruciato più gomme di quelle che pensavamo all’inizio, dunque avevamo solamente un nuovo set per la Q3. Il giro che abbiamo avuto è stato ok, ma non ho avuto la stessa sensazione che ho sentito alla fine della Q2, il che è stato una sorpresa, dunque sentivamo di non essere in sintonia con la pista per fare un altro passo avanti. Romain (Grosjean, ndr) era nel mirino, ma Lewis (Hamilton, ndr) era di un altro passo. Sappiamo che è difficile superare qui, però speriamo di avere una buona partenza. La gestione degli pneumatici sarà cruciale”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La Red Bull si pensava potesse essere la grande favorita per il Gran Premio d’Ungheria per l’alto carico aerodinamico richiesto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-280712-vettel.jpg Sebastian Vettel artiglia il 3° posto: “È stata una sessione difficile per noi”