Nuovo importante passo avanti nel percorso di recupero di Michael Schumacher.

L’ex pilota e campione tedesco, nove mesi dopo il terribile incidente occorsogli mentre sciava sulla neve di Méribel, farà finalmente ritorno a casa, nella località svizzera di Gland, per proseguire il difficile percorso riabilitativo.

A darne comunicazione ufficiale è stata la portavoce Sabine Kehm, che non ha mancato di sottolineare i miglioramenti fatti durante il periodo di ricovero in una clinica di Losanna: “D’ora in poi la riabilitazione di Michael si terrà a casa sua; considerando le gravi lesioni subite, sono stati compiuti progressi nelle ultime settimane e mesi. Tuttavia, c’è ancora una lunga e difficile strada da percorrere”, ha dichiarato la Kehm, senza mancare di ringraziare l’equipe medica della struttura di Losanna per il lavoro svolto.

La portavoce di Schumacher ha però tenuto a precisare che non devono essere tratte conclusioni affrettate: “Queste sono informazioni generali, sarebbe sbagliato presumere che lo stato di salute di Michael sia fortemente cambiato”. Progressi sì, ma il ritorno alla normalità per il Kaiser non è ancora a portata di mano.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

La portavoce Sabine Kehm conferma i progressi di Michael, che lascerà la clinica di Losanna che lo aveva in cura.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/09/SchumacherKehm01.jpg Schumacher, la riabilitazione continuerà a casa