Quella di Sakhir per la Sauber è stata un’altra trasferta avara di soddisfazioni, con Nico Hulkenberg 12esimo al traguardo e fuori dalla zona punti. Il pilota tedesco, che ha scelto la scuderia svizzera dopo aver lasciato una Force India oggi in forma smagliante, chiede progressi per i prossimi appuntamenti.

“Il weekend ha dimostrato chiaramente che abbiamo bisogno di alcune novità significative a Barcellona, per diventare più competitivi e lottare per la zona punti”, ha commentato Hulkenberg.

“Il fine settimana è stato difficile e frustrante”, ha ammesso. “Era chiaro sin dall’inizio che non saremmo stati abbastanza forti. Ci mancava velocità e l’usura delle gomme posteriori era eccessiva”.

Nico ha cercato di garantirsi un posto in top 10, ma anche la strategia non è stata quella ideale: “Abbiamo effettuato la sosta un po’ troppo tardi, perché temevamo di incontrare maggiori problemi a serbatoio scarico. Alla fine, però, non ne abbiamo avuti. Questo ci è costato almeno una posizione”.

La team principal Monisha Kaltenborn è cosciente della fase delicata vissuta dalla compagine elvetica, rivelazione del 2012 e ora invischiata a metà gruppo. “Sapevamo che questo circuito sarebbe stato poco adatto alla nostra monoposto, ma non deve essere una giustificazione”, ha dichiarato la Kaltenborn.

“È importante aver raccolto tante informazioni nelle ultime due gare, le sfrutteremo come base per lo sviluppo della macchina. Nico ha disputato un buon Gran Premio, ora tocca a noi fornirgli un pacchetto migliore”.


Stop&Go Communcation

Quella di Sakhir per la Sauber è stata un’altra trasferta difficile, con Nico Hulkenberg fuori dalla zona punti. Il tedesco chiede novità per le prossime gare.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/f1-sauber-hulkenberg-230413-02.jpg Sauber in difficoltà, Hulkenberg chiede novità tecniche