Si direbbe ormai ristretto a due contendenti (Michelin e Avon) la corsa alla fornitura dei pneumatici in Formula 1 per la prossima stagione. Questo è quanto emerge dalle dichiarazioni di Sam Michael, direttore tecnico della Williams, rilasciate all’agenzia Reuters dopo il meeting tenuto ieri dalla FOTA.

“Le trattative, a questo punto, sono con Michelin e Avon. La Avon costituirebbe una soluzione molto più economica, ma allo stesso tempo meno affermata a certi livelli, nonostante abbia già accumulato grande esperienza. Si tratterebbe di una incognita maggiore rispetto alla Michelin, che ha lasciato la F1 non molti anni fa (a fine 2006, ndr), ha commentato l’australiano.

“La grossa differenza è sui costi, si parla di un rapporto di 1 a 3 fra le due alternative. Questo è l’aspetto più discusso, al momento”. Sarebbe perciò tagliata fuori la Pirelli, che recentemente aveva esternato il proprio interesse presentando peraltro richieste simili a quelle della Michelin. Il costruttore francese vorrebbe cerchi da 18 pollici, la vendita delle coperture alle scuderie e maggiori spazi pubblicitari sui tracciati. D’altro canto la Avon propone di proseguire sugli schemi tradizionali, e potrebbe inoltre assorbire parte dello staff Bridgestone dopo la fine di questo Mondiale.

Dopo il week-end di Shanghai il direttore sportivo della Ferrari, Stefano Domenicali, aveva espresso fiducia sulla eventualità di giungere a una decisione definitiva prima del GP di Spagna, ma Michael ritiene che l’ipotesi sia poco probabile. “Tutto va sottoposto anche a Bernie Ecclestone, e inoltre non è scelta semplicemente di carattere tecnico o finanziario. Ci sono in gioco numerosi fattori”.


Stop&Go Communcation

Si direbbe ormai ristretto a due contendenti (Michelin e Avon) la corsa alla fornitura dei pneumatici in Formula 1 per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-290410-03.jpg Sam Michael, dt Williams: “La scelta per il nuovo fornitore di pneumatici si restringe a Michelin e Avon”