Che tra Rubens Barrichello e Michael Schumacher non potesse finire a tarallucci e vino dopo le scuse inoltrate via Internet dal pluri-campione tedesco in merito all’atteggiamento adottato nelle ultime fasi del Gran Premio d’Ungheria disputato a Budapest lo scorso 1° agosto era prevedibile, dal suo Brasile però il 38enne paulista ex compagno di squadra del ‘Kaiser’ nel periodo trascorso in Ferrari dal 2000 al 2005 ha fatto capire di non avere ricevuto nemmeno una telefonata.

L’essenza della vita consiste nel rispettare gli altri e saper perdonare – ha spiegato un Barrichello in vena di confidenze mistiche – io invece ho appreso delle scuse di Michael attraverso la stampa, senza che lui mi abbia chiamato. Non ho rimpianti su quanto accaduto all’Hungaroring, adesso è il momento di guardare avanti. Ho una mia opinione sulla dinamica dell’episodio, ma preferisco tenerla per me. Di certo è meglio evitare situazioni spiacevoli in pista, anche perché a lungo andare finiremmo per farci male l’un l’altro”.

Interpellato dai media brasiliani sui rapporti che attualmente lo legano a Schumacher, l’ex ferrarista ingaggiato dai vertici del Cavallino nel 2000 per rimpiazzare il partente Eddie Irvine non ha avuto esitazioni nell’andare dritto al punto: “Nutro un profondo rispetto nei confronti dello Schumacher pilota, ma in tutta sincerità non mi interessa proprio annoverarlo tra gli amici”.

Va evidenziato che in seguito alla contestata manovra di Budapest il 41enne portacolori della Mercedes sarà arretrato di dieci posizioni sullo schieramento di partenza del Gran Premio del Belgio in programma a Spa Francorchamps il prossimo 29 agosto.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Che tra Rubens Barrichello e Michael Schumacher non potesse finire a tarallucci e vino dopo le scuse inoltrate via Internet […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/barriche1.jpg Rubens Barrichello punzecchia Schumacher dopo il duello di Budapest: “Non mi ha nemmeno chiamato per scusarsi”