In procinto di affrontare la sua diciottesima stagione nel Circus della F.1 all’età di quasi 38 anni, l’ex ferrarista Rubens Barrichello, annunciato quale pilota  della Williams a fine 2009 dopo un’annata comunque memorabile vissuta nelle file della Brawn Grand Prix, ha lasciato intendere di non volere al momento considerare l’ipotesi di un ritiro al termine del 2010.  

Mi guardo allo specchio e capisco di essere ancora competitivo – ha spiegato Barrichello – se un giorno dovessi scoprire di non poter più garantire certe performances appenderei subito il casco al chiodo. Oggi però non saprei dire quando smetterò con le corse, perché il mio entusiasmo è rimasto inalterato nel tempo. Le motivazioni proprio non mi mancano”. 

Interpellato in merito alle sue chances future, il pilota paulista ammette di puntare in alto: “Mi è stato chiesto se ritenessi il 2009 trascorso in Brawn Grand Prix l’ultima occasione utile per diventare campione del mondo. Ho risposto di no, infatti ritengo di dover sempre pensare al titolo come ad un obiettivo raggiungibile, anche se sono una persona con i piedi ben piantati per terra”. 

Sulle potenzialità della nuova Williams FW32, Barrichello preferisce tagliare corto: “Se la vettura è valida di sicuro so portare il risultato a casa. L’esperienza mi aiuterà in questa ennesima sfida, e davvero non vedo perché la mentalità del team non possa tornare vincente”. 

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

In procinto di affrontare la sua diciottesima stagione nel Circus della F.1 all’età di quasi 38 anni, l’ex ferrarista Rubens […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/barrihel.jpg Rubens Barrichello punta a prolungare la permanenza in F1: “L’entusiasmo è quello di sempre”