Rossi torna sulla Rossa! Dopo i deludenti test di Barcellona, in cui la Ferrari ha mancato in velocità ma soprattutto ha mostrato tutto il ritardo sul sistema Kers, non ancora introdotto dalla Scuderia, il team di Maranello ha concesso un "regalo" al Campione del Mondo MotoGp, con una sessione di prove al Mugello a bordo di una F2008 rispondente ai regolamenti in vigore per tutta la stagione appena conclusa. Il Dottore si è ben comportato, portando a termine 51 giri su una Rossa ornata dal tradizionale numero 46 tanto caro al fuoriclasse di Tavullia. Il dato più interessante è il miglior tempo fatto registrare: l'1:22.5 attribuito a Rossi non è per nulla lontano dagli 1:21 fatti registrare dai piloti titolari, Felipe Massa e Kimi Raikkonen. Il test, definito come "un gioco" da Brivio, il team manager della Yamaha, che ha seguito the Doctor al Mugello insieme al padre, Graziano Rossi, ha rispolverato una grande passione che tre anni fa rischiò di sfociare in un clamoroso passaggio dal top delle 2 ruote a quello delle monoposto. Secondo l'entourage di Rossi il rider italiano ha molto a cuore questo test, e le sue dichiarazioni lo confermano;

Valentino Rossi:"Avevamo visto analizzando i tempi che avevamo fatto a Fiorano, qui e a Valencia che non ero molto lontano dai top driver, quindi con un buon progetto di lavoro e con molto impegno sarei potuto diventare un buon pilota di Formula 1. E' dura dire se sarei diventato vincente o meno, ma il potenziale c'era e c'è."

Un ripensamento sembra alquanto improbabile, ma certamente questo test ha fatto molto rumore: chissà che non ci sia la possiblità di rivedere il Dottore al volante di una Ferrari nel prossimo futuro…

Nella foto, Rossi nei box Ferrari al Mugello

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Rossi torna sulla Rossa! Dopo i deludenti test di Barcellona, in cui la Ferrari ha mancato in velocità ma soprattutto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rossicrop.jpg Rossi sulla Ferrari al Mugello:”Sarei potuto diventare un buon pilota…”