Almeno a parole, la Mercedes sotterra l’ascia di guerra per questo Mondiale. A dichiararlo è direttamente il responsabile della squadra Ross Brawn, le cui affermazioni fanno sempre più pensare a una concentrazione di tutte le risorse per lo sviluppo della futura macchina.

Nonostante il 4° posto in Canada di Michael Schumacher abbia acceso molti entusiasmi, era evidente come a Montreal il pilota tedesco fosse al limite nel tenere a bada la Red Bull di Mark Webber e la McLaren di Jenson Button, poi vincitore.

Pur operando un importante rimpasto nell’organigramma alla fine del 2010, il team di Brackley non è riuscito a dare una svolta alle proprie prestazioni, trovandosi sempre lontano dalla vetta.

Brawn ha così dichiarato: “Non abbiamo ancora la stessa forza tecnica di Red Bull, Ferrari e McLaren. Per questo non stiamo ottenendo i risultati che vorremmo, ma ci stiamo lavorando sopra. Queste cose si fanno passo dopo passo, anno per anno. Nel 2012 saremo molto più competitivi di oggi”.

Il tecnico inglese ha inoltre ammesso l’errore progettuale nella scelta del passo della W02, la vettura più corta di tutta la griglia: “Credevamo fosse la mossa giusta, ma tornando indietro probabilmente avremmo agito in maniera diversa”.


Stop&Go Communcation

Almeno a parole, la Mercedes sotterra l’ascia di guerra per questo Mondiale. A dichiararlo è direttamente il responsabile della squadra […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-160611-04.jpg Ross Brawn: “La Mercedes non ha la forza di Red Bull, Ferrari e McLaren”