Nonostante le prestazioni di questi mesi siano state ben al di sotto delle aspettative iniziali, Ross Brawn è convinto di come la Mercedes stia riducendo il divario nei confronti dei top team. Una dichiarazione al quanto azzardato le poco edificanti ultime prestazioni sfoderate dalle Frecce d’Argento, le quali faticano a mantenersi come quarta forza del Mondiale.

Tuttavia il team principal della scuderia non è così negativo: “Ovviamente stiamo ancora lavorando molto duramente – ha espresso in apertura – È interessante notare che noi facciamo un tipo di analisi dopo ogni corsa ed in generale ci stiamo riagganciando, lentamente; certamente non veloce come vorremmo poiché ci sia una competizione davvero intensa al vertice. Ma in termini di quello che noi chiamiamo tempo sul giro standard, nel quale devi tenere in considerazione le gomme, benzina ed ogni altra cosa, abbiamo ridotto il distacco, sebbene non ancora abbastanza”.

Affermazioni che stridono con la realtà dei fatti. Comunque negli intenti della Mercedes vi è quello di espandere il personale: “Per aggiungere persone devi disporre della struttura di cui hai bisogno, ed ovviamente una delle prospettive maggiori è che Bob Bell (ingegnere irlandese della Mercedes che lavorerà sul progetto 2012, ndr) si unisca a noi – ha aggiunto – Le infrastrutture devono essere a posto prima che si cominci ad aggiungere individui. E penso che noi abbiamo rinforzato l’impianto”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Nonostante le prestazioni di questi mesi siano state ben al di sotto delle aspettative iniziali, Ross Brawn è convinto di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-060811-brawn-ungheria.jpg Ross Brawn: “Abbiamo ridotto il divario, ma ancora non basta”