Dopo ben 36 anni, Ron Dennis si è dovuto dimettere dal ruolo di direttore esecutivo della McLaren Technology Group.

Lo storico capo della compagine di Woking – fin dal 1980 – è stato dimesso dal suo ruolo di guida all’interno del gruppo, che comprende anche la produzione delle vetture stradali. Una battaglia cominciata due anni fa con gli altri azionisti, conclusasi senza successo. Successivamente, per via legale, il manager inglese ha richiesto un’ingiunzione all’Alta Corte di Londra la scorsa settimana, avendo però esito negativo.

“Sono deluso dai rappresentati di TAG e Mumtalakat, gli altri principali azioni della McLaren, hanno costretto con questa decisione di congedarmi dal ruolo guida, nonostante i forti avvertimenti dal resto del management circa le potenziali conseguenze delle loro azioni” ha dichiarato Dennis attraverso un comunicato.

Dennis non lascerà del tutto la McLaren, rimanendo all’interno del consiglio d’amministrazione grazie alla sua quota azionaria del 25%. Il 50% delle quote appartengono a Mumtalak, il fondo sovrano del Bahrain, mentre la parte restante appartiene a Mansour Ojjeh, storico partner del britannico.

Luca Basso


Stop&Go Communcation

Dopo ben 36 anni, Ron Dennis si è dovuto dimettere dal ruolo di direttore esecutivo della McLaren Technology Group. Lo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/11/f1-dennis-mclaren-16112016-1.jpg Ron Dennis si dimette dalla guida della McLaren