Dopo un bilancio interlocutorio nei primi due Gran Premi, Romain Grosjean spera in Cina di potersi inserire nel gruppo di vertice al volante della Lotus. Il pilota francese è ottimista, dato che potrà disporre degli aggiornamenti tecnici già forniti al compagno di squadra Kimi Raikkonen.

“Non vedo l’ora di poter utilizzare la nuova configurazione degli scarichi. Kimi li ha impiegati a Sepang e sono stati senza dubbio di beneficio alla macchina”, ha commentato Grosjean. “Anche la nuova ala anteriore è stata efficace: sitiamo facendo passi avanti a livello prestazionale”.

“È stato frustrante per me perché non sempre la vettura si è comportata come avrei voluto, anche in condizioni molto simili”, ha raccontato. “Sto lavorando a stretto contatto con i miei ingegneri e nello scorso weekend abbiamo compiuto dei buoni progressi. Vettura e gomme sembrano molto sensibili alle modifiche di assetto ed è su questo che ci stiamo concentrando”.

Parlando del circuito di Shanghai, il transalpino ha sottolineato le sue caratteristiche impegnative: “Ci sono alcune sfide interessanti, come curve di raggio crescente e altre con un po’ di inclinazione. Avremo più curve lente rispetto ad Australia e Malesia e ci saranno anche lunghi rettilinei”.

L’obiettivo è di conquistare un risultato di rilievo, dopo un 10° e un 6° posto: “Vorrei marcare punti importanti. Mi auguro che non piova, sapendo che la nostra monoposto soffre un po’ sul bagnato”.


Stop&Go Communcation

Dopo un bilancio interlocutorio nei primi due Gran Premi, Romain Grosjean spera in Cina di potersi inserire nel gruppo di vertice al volante della Lotus.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/f1-lotus-grosjean-080413-01.jpg Romain Grosjean vuole un risultato di spessore in Cina