Con il 3° posto in qualifica aveva stupito tutti, ma a Melbourne la fortuna non ha assistito Romain Grosjean: il pilota francese, al suo primo Gran Premio in Formula 1 dopo due anni e mezzo, è stato costretto al ritiro dopo appena tre giri per un contatto con Pastor Maldonado. C’è quindi voglia di un pronto riscatto in Malesia, dove si correrà già nell’imminente fine settimana.

“Sepang è probabilmente la mia pista preferita”, rivela addirittura l’alfiere della Lotus. “Ho corso qui nel 2008 in GP2 Asia e mi era piaciuta moltissimo. È larga, con tante curve veloci e numerosi cambi di pendenza che rendono la guida divertente. Non vedo l’ora di iniziare a correre”.

Il campione in carica della GP2 ha fiducia nel potenziale della E20, già intravisto all’Albert Park: “Sono convinto che possiamo ottenere bei risultati, la vettura è piuttosto competitiva. Ci sono sempre alcuni piccoli miglioramenti da fare, ma non è nulla di fondamentale”.

Non mancano nemmeno parole di elogio per la squadra: “Si è creato un legame forte, è una bella sensazione avere alle spalle un team che rema nella stessa direzione, sia nei momenti positivi che in quelli negativi”.

“In Australia si meritavano tutti di meglio per il duro lavoro fatto”, sottolinea Grosjean ricordando il ko australiano. E per questo il transapino “punzecchia” Maldonado per una manovra forse troppo aggressiva: “In avvio di gara sono stato attento, ma non posso controllare gli avversari. Lui ha frenato troppo tardi da quel che ho visto, non potevo buttarmi nella ghiaia… non guido una 4×4! Quando si sorpassa qualcuno bisogna lasciargli sufficiente spazio per rimanere in pista, ma in questo caso non è successo”.


Stop&Go Communcation

Con il 3° posto in qualifica aveva stupito tutti, ma a Melbourne la fortuna non ha assistito Romain Grosjean: il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-210312-06.jpg Romain Grosjean: “Sepang probabilmente la mia pista preferita”