Roberto Mieres, ex pilota della Maserati nei primi anni della Formula 1, è morto all’età di 87 anni. Mieres, che prese il via in 17 Gran Premi del Campionato del Mondo all’inizio degli anni ’50, si è spento in Uruguay, dove ha trascorso l’ultima parte della sua esistenza. Nato in Argentina nel 1924, Mieres aveva 23 anni quando iniziò a correre nel 1947. Vinse per la prima volta in un evento di fortuna organizzato dai suoi amici presso un autodromo locale.

Con numerose vittorie alle spalle nelle sue terre, un’apparizione in un Gran Premio dell’anteguerra a Rosario sull’Alfa Romeo, venne notato nel 1950 da Giuseppe Farina e Alberto Ascari: la coppia italiana gli consigliò di proseguire la sua avventura in Europa. Mediante il suo amico Harry Schell divenne riserva per il Team Godrini nel 1953 e fece il suo debutto nel Campionato del Mondo al GP d’Olanda di quell’anno.

Nel complesso ha ottenuto punti in otto occasioni, sette delle quali ottenute al volante della Maserati alla quale passò nel 1954, raggiungendo in tre circostanze il 4° posto come miglior risultato. Proprio il ’54 fu il suo anno migliore, con i piazzamenti ai piedi del podio in Svizzera ed In Spagna, finendo al 6° posto nella Generale. Ritornò poi in Sud America alla fine della stagione successiva, durante la quale venne schierato sempre per la Maserati a Le Mans, dove proseguì per diversi anni la sua carriera di pilota. Affascinato da diversi sport, dopo aver appeso il volante al chiodo, Mieres rivolse la sua attenzione alla vela e rappresentò l’Argentina alle Olimpiadi di Roma del 1960.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Roberto Mieres, ex pilota della Maserati nei primi anni della Formula 1, è morto all’età di 87 anni. Mieres, che […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-270112-mieres.jpg Roberto Mieres, pilota Maserati negli anni ’50, è morto all’età di 87 anni