La prima edizione del Gran Premio degli Emirati Arabi Uniti è prevista per il prossimo 1° novembre quale ultimo appuntamento stagionale del Mondiale 2009 di F.1, ma secondo indiscrezioni trapelate da alcune ‘gole profonde’ del Circus, i lavori sullo Yas Marina Circuit procederebbero a rilento.

 

A creare ritardi sarebbero seri problemi finanziari, sorti a causa del mancato pagamento di alcune società sub-appaltatrici. Non è quindi escluso che la vicenda finisca per essere chiarita in tribunale, anche se lo svolgimento del Gran Premio nel novembre 2009 non dovrebbe essere in pericolo.

 

Nel frattempo l’amministratore delegato del circuito Philippe Guardjian ha lasciato il posto al nuovo arrivato Richard Cregan, pronto a cimentarsi nella nuova sfida: “Sono ansioso di scoprire le opportunità del primo Gran Premio di F.1 ad Abu Dhabi. L’obiettivo resta quello di organizzare un evento straordinario”.  

 

Regna ancora l’incertezza sul progetto del Gran Premio di Gran Bretagna in procinto di spostarsi sull’impianto di Donington Park a partire dal 2010. “Se i lavori non saranno terminati in tempo – ha rivelato con un po’ di preoccupazione Bernie Ecclestone – non potremo far altro che accettare di buon grado la situazione e rimandare il Gran Premio all’anno successivo”.

 

Mister E ha fatto sapere di preferire il rinvio del Gran Premio al 2011 al ritorno sul circuito di Silverstone. “Non intendo rinunciare alla Gran Bretagna in futuro, ma sicuramente la F.1 non tornerà a Silverstone”.

 

Simon Gillett, direttore dell’impianto di Donington Park, si dice invece fiducioso sul fatto che i lavori verranno completati in tempo utile per ospitare l’edizione del 2010.

Ermanno Frassoni 


Stop&Go Communcation

La prima edizione del Gran Premio degli Emirati Arabi Uniti è prevista per il prossimo 1° novembre quale ultimo appuntamento […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/abu.jpg Ritardi nei lavori sugli impianti di Abu Dhabi e Donington