Aveva salvato il week-end della Red Bull, portando la scuderia campione del mondo sul podio nonostante il pesante ritiro di Sebastian Vettel dopo soli tre giri: per Daniel Ricciardo il week-end della sua gara di casa era stato tutto praticamente perfetto.

L’unico inconveniente della giornata era stato lo “scivolone” rimediato durante i festeggiamenti sul podio per il suo meritato secondo posto alla sua prima apparizione con la Red Bull: una caduta che quasi omaggiava beffardamente il suo connazionale Webber, caduto nel suo ultimo podio con la scuderia in Brasile quattro mesi fa.

E invece Daniel Ricciardo rischia l’esclusione dall’ordine d’arrivo del Gran Premio d’Australia perché la sua vettura, a detta degli steward, ha costantemente ecceduto il limite di 100kg per ora che da quest’anno regola il consumo delle monoposto di Formula 1.

Il rapporto, firmato dal delegato tecnico della federazione Jo Bauer, è ora nelle mani dei commissari che potrebbero escludere la vettura #3, e il suo pilota, dall’ordine d’arrivo della gara odierna.

Massimo Caliendo


Stop&Go Communcation

Daniel Ricciardo rischia l’esclusione dall’ordine d’arrivo del GP d’Australia: la sua Red Bull avrebbe ecceduto il limite consentito di utilizzo della benzina.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/aus2014_postgara_ricciardo.jpg Ricciardo a rischi squalifica: la sua Red Bull fuori legge perché consuma troppo