L’amministratore delegato della Renault Cyril Abiteboul ammette che il ritorno del costruttore in Formula 1 è stato più difficile del previsto.

I francesi hanno acquisito la struttura della Lotus alla fine dello scorso anno, effettuando un cambio ai vertici del timone nell’arco di due mesi. Alla presentazione della nuova avventura, la gerarchia dei transalpini – compreso il CEO Carlos Ghosn – hanno minimizzato le aspettative per la stagione. Dopo 15 Gran Premi, sono arrivati solamente sette punti.

“E’ giusto dire che in questa stagione è stato tutto molto più difficile di quanto ci aspettassimo ed è una dimostrazione del ritmo con cui la Formula 1 si sta evolvendo” ha detto Abiteboul ad Autosport. “La vettura che stiamo usando non è di quest’anno, ma è stata concepita durante l’inverno del 2014/15, a cui poi abbiamo aggiunto il motore Renault. Non avremmo immaginato che in 18 mesi ci sarebbe stato un tale divario con gli altri. Forse siamo stati un po’ ingenui, ma questo ormai è acqua passata. Quello che è importante è mantenere la testa gara dopo gara ed essere fiduciosi per il prossimo anno”.

Luca Basso


Stop&Go Communcation

L’amministratore delegato della Renault Cyril Abiteboul ammette che il ritorno del costruttore in Formula 1 è stato più difficile del […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/09/f1-renault-singapore-28092016-1-1024x683.jpg Renault, Abiteboul: “Siamo stati un po’ ingenui”