Daniil Kvyat, dopo il non facile avvio di stagione con la Red Bull, non si cura delle critiche mosse verso di lui.

Il pilota russo ha sostituito in questa stagione Sebastian Vettel, dopo la decisione del tedesco di passare alla Ferrari; una scelta azzardata da parte della compagine austriaca, dato che il loro giovane pilota ha debuttato solo lo scorso anno in Formula 1 e con risultati poco eclatanti.

In queste prime quattro gare sono arrivati solo quattro punti, quindici in meno del compagno di squadra Daniel Ricciardo; non una facile partenza per chi ha il peso di sostituire un pilota che ha portato ben quattro titoli piloti alla squadra di Milton Keynes.

“Non voglio mettere in dubbio le mie capacità; se gli altri ne hanno, a me non interessa” ha detto Kyvat ad Autosport. “E’ una situazione molto frustante, ma le cose possono cambiare molto rapidamente. Ovviamente ci sono dei problemi da risolvere e sono abituato a farlo mettendoci dedizione e duro lavoro”.

Anche il team principale Christian Horner ha difeso il suo giovane pupillo: “Daniil ha avuto un sacco di problemi, più di quanto pensavamo. In ogni sessione ha avuto problemi, ma quando questi sono spariti lui ha sempre fatto un buon lavoro. Per lui è difficile guidare in questo momento perché non sta avendo dei buoni aiuti. Col tempo e con costanza in termini di affidabilità si potrà vedere il suo reale potenziale”.

Luca Basso


Stop&Go Communcation

Daniil Kvyat, dopo il non facile avvio di stagione con la Red Bull, non si cura delle critiche mosse verso […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/04/f1-kvyat-redbull-21042015-1-1024x577.jpg Red Bull, Kvyat: “Non mi curo di chi mi critica”