Probabilmente non se lo sarebbe aspettato nessuno di vedere la Red Bull fuori dalla lotta per la pole-position, ricordando l’incredibile dominio sul giro secco del 2011. Nelle qualifiche di Melbourne, però, è andata proprio così: Mark Webber e Sebastian Vettel non sono andati oltre il 5° e 6° posto, senza impensierire il miglior tempo Lewis Hamilton.

“Sapevamo che qualcun altro andava forte qui, in particolare la McLaren e la Mercedes, ma anche Grosjean. Tutti pensano sempre che abbiamo qualche asso nella manica, ma quest’anno la situazione è molto più incerta”, confessa candidamente Webber, senza dubbio deluso per questo risultato ottenuto sul tracciato di casa.

L’australiano, peraltro, ha dovuto fare a meno del KERS nel finale, pagando ovviamente un deficit prestazionale: “Un peccato dopo un inverno impeccabile. Sono però soddisfatto del mio giro in Q3, per domani possiamo ambire al podio”.

Fa anche effetto vedere Vettel appena 6°: il campione del mondo in carica non si trovava così indietro dal Gran Premio d’Italia del 2010, davvero un’eternità. “Quello che abbiamo visto oggi non è una sorpresa, i distacchi sono molto ravvicinati”, ammette il tedesco. “Ci sarebbe piaciuto essere più vicini alla vetta, ma in Q3 non sono stato felice del mio giro. Ho fatto un errore all’inizio e ho perso tempo”.

“Sarei potuto essere una o due posizioni più avanti, ma è così va. Di certo non è un disastro e sappiamo cosa dover fare per migliorare. Ci aspettano una lunga corsa e tante opportunità”.


Stop&Go Communcation

Probabilmente non se lo sarebbe aspettato nessuno di vedere la Red Bull fuori dalla lotta per la pole-position, ricordando l’incredibile […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-170312-07.jpg Red Bull delusa dopo le qualifiche, ma Webber e Vettel restano calmi