Dopo undici anni di Formula 1, Ralf Schumacher ha abbandonato il Circus alla fine del 2007. La conferma della sosta di almeno un anno è fornita dal suo stesso entourage, che precisa che la trattativa con Force India non è andata a buon fine e che al momento è molto improbabile che Ralf trovi un sedile per il 2008. Archiviato il discorso Formula Uno, il tedesco sembra avere le idee molto chiare circa il proprio futuro.

Schumi jr ha dichiarato più volte di non gradire l’ipotesi Nascar ("Non mi vedrete mai girare su un ovale, in qualsiasi tipo di macchina"), i prototipi, strada intrapresa tra gli altri da Panis e Villeneuve, che hanno partecipato alla 24 Ore di Le Mans, e persino la Dakar.

Le uniche strade percorribili al momento sembrano due: la prima e più probabile ipotesi è legata al DTM, al volante di un’Audi; l’energica smentita di Rupert Stadler, presidente della casa di Ingolstadt, che ha dichiarato che grandi piloti come Martin Tomczyk, Mattias Ekström e Tom Kristensen hanno vinto tanto pur non essendo delle star della Formula Uno, secondo i bene informati va presa con le molle. Dopo il ritiro di Hakkinen la serie ha bisogno di una stella proveniente dal Circus, e l’Audi sarebbe ben felice di schierare un pilota di grido tra le proprie fila, purchè ad un prezzo ragionevole.

La seconda possibilità vede Ralf far parte della compagine Chevrolet nel WTCC; dopo un primo rifiuto, quando ancora sembrava possibile una riconferma in Formula Uno, il tedesco potrebbe riconsiderare l’offerta e decidere di tentare la nuova e difficile avventura nel Mondiale Turismo. In entrambi i casi, Schumacher dovrà accettare un robusto taglio dell’ingaggio, visto che i 14 milioni che percepiva alla Toyota superano la somma dei salari di tutti i piloti del DTM messi insieme. Resta da vedere se il 31enne tedesco, dopo undici anni di monoposto e reduce da una stagione dura, avara di soddisfazioni e prodiga di critiche, avrà le energie mentali necessarie per tuffarsi in una delle due avventure, che prevedono un anno di apprendistato in cui le gioie, almeno sulla carta, dovrebbero essere ben poche. L’unica alternativa al DTM e al WTCC sarebbe un anno sabbatico, ipotesi non lontanissima, viste le difficoltà nelle trattative con l’Audi e con la Chevrolet.

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Dopo undici anni di Formula 1, Ralf Schumacher ha abbandonato il Circus alla fine del 2007. La conferma della sosta […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/ralf11.jpg Ralf Schumacher verso le ruote coperte: DTM con Audi o WTCC con Chevrolet?