Con la Bridgestone inamovibile nella propria decisione (ufficializzata a novembre) di chiudere la propria avventura in Formula 1 alla fine di questa stagione, i team stanno cominciando a diventare relativamente impazienti in attesa di sapere chi raccoglierà nel 2011 il testimone del costruttore giapponese.

Nell'ultimo periodo è apparsa in pole-position la Michelin, pronta a rientrare dopo l'addio a fine 2006, ma stabilendo alcune inedite condizioni: il passaggio a cerchi da 18 pollici di diametro (contro quelli tradizionali da 13") e la possibilità di vendere i treni di gomme alle squadre, oltre ad un maggiore spazio pubblicitario. La casa francese, inoltre, vorrebbe come da tradizione non trovarsi in regime di monogomma, preferendo invece la concorrenza tra marchi.

Nel frattempo durante il week-end del Gran Premio di Cina è emersa la notizia della candidatura di Cooper Avon, che di certo non manca di esperienza nel mondo delle monoposto: in passato ha realizzato le coperture per la defunta F3000 Internazionale, concentrandosi successivamente (con il brand Cooper) nella A1GP e nella F.Atlantic americana. Attualmente Avon è impegnata nella Formula 2, campionato peraltro sotto l'egida FIA.

Questa ipotesi sarebbe in realtà quella preferita nel paddock, dove le richieste della Michelin non sarebbero troppo gradite, né ai team né allo stesso Bernie Ecclestone, orientato su una soluzione più economica. Venerdì, nella conferenza stampa a Shanghai, il direttore esecutivo della Williams, Adam Parr, ha rimarcato il punto di vista delle scuderie: "Penso che ci siano almeno sei aziende nel mondo che potrebbero dotarci di pneumatici all'altezza. È essenziale raggiungere un buon accordo, che significa avere una fornitura gratuita". Parere condiviso anche da Peter Sauber, che ha aggiunto: "La cosa più importante credo sia quella di mantenere il monogomma".

In fermento sono soprattutto i progettisti, che necessitano di sapere al più presto su quali linee guida orientarsi per lo studio delle nuove macchine. Anche per questo, pare, la decisione definitiva sul fornitore scelto arriverà entro il prossimo GP in Spagna.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Con la Bridgestone inamovibile nella propria decisione (ufficializzata a novembre) di chiudere la propria avventura in Formula 1 alla fine […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-200410-01.jpg Prosegue la caccia al nuovo fornitore di pneumatici per il Mondiale 2011: si candida anche Cooper Avon