Sul circuito di Jerez de la Frontera, a meno di un’ora dall’inizio dei test invernali, la Marussia ha presentato al pubblico la MR02, la sua nuova monoposto di Formula 1. Il progetto, curato dal direttore tecnico Pat Symonds, costituisce un’evoluzione della macchina precedente, ma rappresenta una pietra miliare nella storia della scuderia.

Per la prima volta la compagine anglo-russa utilizzerà il KERS (che sarà fornito dalla Willams). Il sistema di recupero dell’energia ha richiesto un adeguamento del telaio, reso più leggero ma allo stesso tempo più rigido. La MR02 è ormai l’unica monoposto motorizzata Cosworth, dopo l’uscita di scena della HRT.

Questa è inoltre la prima Marussia a essere stata studiata sin dall’inizio anche in galleria del vento (nella struttura McLaren), e senza l’ausilio della sola fluidodinamica computerizzata come accaduto dal 2010.

Sono state così ridisegnate le pance laterali per migliorare il raffreddamento interno e la circolazione dell’aria verso il retrotreno, sfruttando gli scarichi per l’effetto Coanda.

“Siamo molto ottimisti. I passi avanti compiuti nella seconda metà del 2012 ci danno fiducia nel poter lottare non soltanto per il 10° posto, ma anche nella nostra filosofia generale”, ha commentato il team principal John Booth. “Non vediamo l’ora di vedere in pista questa MR02”.

A portare al debutto la MR02 sarà oggi Max Chilton, promosso a titolare dopo l’esperienza da collaudatore dello scorso anno.


Stop&Go Communcation

Sul circuito di Jerez de la Frontera, a meno di un’ora dall’inizio dei test invernali, la Marussia ha presentato al […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/f1-050213-01.jpg Presentata la Marussia MR02, la prima nata con il KERS e in galleria del vento