I regolamenti FIA relativi ai pneumatici per il 2012 sono identici allo scorso anno, così da garantire ai team di Formula Uno continuità con la passata stagione. Ad ogni competizione le squadre dovranno utilizzare due delle quattro mescole a disposizione (due da asciutto, intermedio e rain).

Prima dell’inizio del week-end di gara, Pirelli deciderà due delle quattro mescole da asciutto da mettere a disposizione dei team, ad esempio, la hard e la soft.  Delle due mescole, una assume la dicitura Prime Tyre essendo la mescola che in teoria meglio si adatta al circuito e alle sue possibili configurazioni; la seconda opzione è la cosiddetta Option Tyre. L’etichettatura permetterà di distinguere facilmente le due soluzioni.

La strategia di gara relativa agli pneumatici ruota attorno alle scelte che ciascun team effettuerà circa i tempi nei quali utilizzare l’una o l’altra mescola. Ogni monoposto avrà a disposizione 11 set di gomme slick, tra Prime e Option, per week-end di gara. Il loro utilizzo è regolamentato in modo tale che non tutti gli 11 set sono contemporaneamente a disposizione dei team in tutti i giorni di pre-gara e di gara vera e propria.

In particolare, nelle prove libere del venerdì sono assegnati 3 set per vettura, di cui due Prime e una Option. Di questi, un set di Prime deve essere restituito alla fine della prima sessione di prove libere, il che significa che non possono essere usati più di due set, durante la seconda sessione. Il sabato mattina vengono poi resi disponibili ai team 8 set complessivi, 4 per ciascun tipo di mescola: 2 set, uno per mescola, va restituito alla fine delle prove del sabato mattina. Questo comporta che i team potranno utilizzare in tutto, per qualifiche e gara, solo tre set per ogni tipo di mescola.

Durante ciascun week-end di gara, sono cinque i momenti che vedono i piloti impegnati a gestire al meglio le loro gomme: due sessioni di prove libere, il venerdì; una sessione di prove libere, il sabato; le qualifiche del sabato pomeriggio e la domenica di gara. Una volta sul circuito, ai piloti verranno assegnati per le prove libere del venerdì tre set di gomme, di cui due Prime e un Option, con l’obbligo di restituire un set al completamento della prima sessione di prove libere ed i rimanenti due set al venerdì sera.

Dopo le prove libere e per il resto del week-end di gara, verranno messi a disposizione altri otto set, quattro set per la Prime e quattro per la Option, con l’obbligo di restituire un set per tipo, dopo le prove del sabato mattina. Ogni team avrà così a disposizione ancora tre set di Prime e tre set di Option per affrontare le qualifiche e la domenica di gara.

In gara, i piloti saranno costretti a montare almeno un set di ogni mescola, pena l’esclusione dalla competizione in corso. Nell’evenienza in cui la gara venga sospesa, i piloti che non hanno avuto modo di effettuare il cambio gomme si vedranno aggiungere una penalità di 30 secondi ai loro tempi di gara.

Diverso è il caso di gara bagnata, dove viene meno l’obbligo di montare le gomme per l’asciutto. Se al via si parte dietro la safety car, diventa invece obbligatorio montare quelle da bagnato e tenerle fino alla ripartenza della gara.


Stop&Go Communcation

I regolamenti FIA relativi ai pneumatici per il 2012 sono identici allo scorso anno, così da garantire ai team di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-250112-03.jpg Pirelli spiega il regolamento sulle gomme e loro utilizzo