Sembra tutta un’altra storia rispetto a dodici mesi fa: la Sauber è stata protagonista di un ottimo avvio di stagione, con una vettura rivelatasi competitiva su tutti i circuiti sin qui affrontati.

Kamui Kobayashi e il debuttante Sergio Perez hanno avuto così l’opportunità di mettersi in luce con costanza, tanto che il giapponese è sempre entrato in zona punti. Ad accendere ulteriormente l’entusiasmo all’interno della squadra svizzera è stato il 5° posto di Montecarlo, che ha lanciato la Sauber in sesta posizione nel Mondiale Costruttori, alle spalle soltanto delle cinque formazioni di vertice (Red Bull, McLaren, Ferrari, Renault e Mercedes).

La managing director Monisha Kaltenborn preferisce comunque adottare un profilo basso: “Manteniamo i piedi per terra”, ha sottolineato al quotidiano Blick.

La Sauber è però pronta a spingere sull’acceleratore destinando tutte le proprie risorse allo sviluppo dell’attuale C30, anche a costo di tenere in “stand-by” il progetto 2012. Segno che c’è grande fiducia nel proseguimento di questa stagione…


Stop&Go Communcation

Sembra tutta un’altra storia rispetto a dodici mesi fa: la Sauber è stata protagonista di un ottimo avvio di stagione, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-020611-03.jpg “Piedi per terra” in casa Sauber, ma c’è grande fiducia