Appresa la notizia relativa al ritiro della Bmw dalla F.1 a fine 2009, lo svizzero Peter Sauber, già proprietario dell’omonima scuderia impegnata per anni nella massima formula per monoposto, ha auspicato la possibilità di una cessione delle strutture attualmente in uso alla Casa bavarese ad un’altra realtà, desiderosa di entrare nel mondo del motorsport.  

Farò di tutto per salvare la squadra – ha rivelato senza indugio Sauber – sicuramente non rientra nei miei piani tornare a fare il team principal in F.1, ma sono disposto a qualsiasi sacrificio pur di garantire un futuro alla mia ex scuderia”.

Sauber, che detiene ancora il 20 per cento della Bmw, si dice preoccupato per il poco tempo a disposizione, ciononostante non nasconde di voler ricorrere a tutta la sua esperienza con l’obiettivo di trovare una via d’uscita: “Il problema è che bisogna già pensare alla stagione 2010, e indubbiamente una soluzione va trovata in fretta. Ho già fatto sapere allo staff di voler utilizzare i miei contatti per ottenere qualcosa di positivo. L’ideale sarebbe una cessione stile Ross Brawn, con un team principal o aspirante tale che si adoperasse per rilevare le strutture Bmw. Vedremo cosa riuscirò a mettere sul piatto, ma non posso garantire niente”. 

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Appresa la notizia relativa al ritiro della Bmw dalla F.1 a fine 2009, lo svizzero Peter Sauber, già proprietario dell’omonima […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sauber.jpg Peter Sauber confida in una cessione delle strutture Bmw in ottica 2010