A Sepang per crescere, in attesa di tempi migliori: sembra essere questo il motto di Sergio Perez per il secondo appuntamento della stagione di Formula 1, dopo le difficoltà vissute a Melbourne nel debutto con la McLaren, chiuso fuori dalla zona punti.

Il pilota messicano, esattamente un anno fa, ha vissuto in Malesia quella che è stata forse la più grande performance della sua carriera: sotto il diluvio colse un incredibile secondo posto al volante della Sauber, quasi insidiando Fernando Alonso per la vittoria finale prima di un piccolo errore commesso a pochi giri dal termine.

“Per me Sepang porta buoni ricordi”, conferma Perez, “lo scorso anno ero stato capace di pressare Fernando fino alle ultime tornate. Sarebbe fantastico tirar fuori un altro risultato a sorpresa”.

“Checo” parla di sorpresa perché, ad oggi, la MP4-28 non è all’altezza dei migliori: “Dovremo cercare di massimizzare il nostro potenziale, sapendo che non è ancora abbastanza per giocarci la vittoria. La prima gara è stata complicata, ma ha mostrato di cosa abbiamo bisogno per ridurre il distacco dai leader”.

“Sappiamo cosa fare, e so che tutto il team lavorerà incredibilmente sodo per rendere la macchina più veloce. Forse non succederà in Malesia, dove si arriva subito dopo il Gran Premio in Australia, ma sappiamo che il momento arriverà presto”.


Stop&Go Communcation

A Sepang per crescere, in attesa di tempi migliori: sembra essere questo il motto di Sergio Perez per il secondo appuntamento della stagione di Formula 1…

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/f1-perez-210313-02.jpg Perez sogna un’altra impresa a Sepang con la McLaren