La McLaren ha mostrato segnali di ripresa in Cina, con un significativo quinto posto raccolto da Jenson Button. Il pilota britannico ha compiuto una piccola impresa sul circuito di Shanghai, riuscendo ad attuare una strategia impostata su due sole soste.

“Sono molto felice di aver concluso quinto, e deve esserlo anche il team”, ha commentato Button, qui trionfatore nel 2010. “La gara è sempre stata impegnativa, perché non eravamo abbastanza veloci per adottare la stessa tattica degli altri. Abbiamo dovuto fare run più lunghi e due pit-stop invece che tre”.

“Per noi era il sistema migliore per arrivare al traguardo”, ha spiegato il portacolori della scuderia di Woking. “Questo significava anche lasciar spazio agli avversari per conservare i pneumatici. Se non avessi mantenuto il ritmo fissato, avremmo compromesso tutto”.

“Ho dovuto amministrare quando normalmente avrei lottato. Non è il modo più emozionante di correre, ma ci ha permesso di raccogliere 10 punti”.

E da qui bisogna proseguire il cammino per recuperare terreno: “Sappiamo che ci resta ancora molto da fare, ma dopo questo fine settimana ci sono tanti riscontri positivi”.


Stop&Go Communcation

La McLaren ha dato segnali di ripresa in Cina, con il quinto posto di Jenson Button. Il britannico ha compiuto una piccola impresa, compiendo due sole soste.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/f1-button-mclaren-150413-03.jpg Per Button e la McLaren un quinto posto di strategia