Indicato da più parti come l’anello debole del team Sauber anche a causa delle sue 39 primavere contro le 23 del compagno di scuderia Kamui Kobayashi, il veterano Pedro de la Rosa ha ammesso di non avere alcuna fretta di rinnovare il contratto con la compagine svizzera in chiave 2011 dal momento che al termine della stagione mancano ancora nove Gran Premi.

Voglio soltanto godermi il momento – ha esordito de la Rosa, tornato alla F.1 attiva nel 2010 dopo una lunga parentesi da collaudatore McLaren – ci sono nove gare da disputare, quindi il tempo per negoziare un eventuale rinnovo non mi preoccupa. Nei prossimi appuntamenti cercherò di concludere nella top ten, perché andare oltre significherebbe non essere consci dei propri limiti. La Sauber ha un buon potenziale, io sto guidando bene ma gli sviluppi arrivano col contagocce”.

Il driver barcellonese, che prima dell’esordio in F.1 avvenuto nel 1999 su Arrows conquistò il titolo nell’allora F.3000 giapponese edizione 1997, non rinuncia infine a spendere qualche parola di apprezzamento per il connazionale della Toro Rosso Jaime Alguersuari, rimarcando di voler discutere del suo futuro in ottica 2011 soltanto nel prossimo mese di settembre: “Sono contento di sapere che Jaime resterà alla Toro Rosso l’anno venturo. Per quanto attiene al mio futuro, non posso pronunciarmi. Ho imparato a non avere fretta e le trattative con la Sauber inizieranno soltanto a settembre”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Indicato da più parti come l’anello debole del team Sauber anche a causa delle sue 39 primavere contro le 23 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/delaro2.jpg Pedro de la Rosa non ha fretta di rinnovare il contratto con la Sauber in chiave 2011: “Ne parleremo a settembre”