Sarà Pedro de la Rosa ad occupare il ruolo lasciato vacante da Rubens Barrichello come capo dell’Associazione Piloti per la stagione 2012. I piloti si erano già accordati i mesi scorsi sul nome dello spagnolo, dopo la sua firma con l’HRT, per prendere il posto del brasiliano, grazie anche alla lunga esperienza accumulata sui circuiti.

Lo stesso de la Rosa ha voluto parlare del nuovo impegno assunto: “L’accordo che abbiamo avuto alla fine della scorsa stagione era che se Rubens non fosse rimasto in Formula 1, allora avrei preso io il comando – ha spiegato ad Autosport – Quello è stato il voto dei piloti, quindi assumerò il controllo di questa realtà. Ma è solo perchè Rubens non è qui. Altrimenti lui stava facendo un grandissimo lavoro e tutti erano felici che lui continuasse. È una posizione che ho ereditato e sono felice di continuare il mio lavoro di due anni fa”.

Infatti per Pedro questo ruolo non è sconosciuto, essendo a capo della GDPA (Grand Prix Drivers’ Association, ndr) dal 2008 al 2010: “Mi piace sempre essere parte del GPDA in qualche forma – ha proseguito in conclusione – Credo che la GPDA sia un’associazione molto più importante di quanto la gente possa pensare. Il fatto che siamo quasi tutti assieme ci rende molto forti. L’atmosfera nei meeting è buona: non ci sono problemi fra i piloti. Siamo tutti sulla stessa barca, stiamo spingendo tutti assieme e sono felice di ritornare in questo ruolo”.

Inoltre è probabile che Sebastian Vettel e Felipe Massa che rimangano direttori dell’Associazione Piloti, con un voto che dovrebbe essere messo nero su bianco nei giorni antecedenti al GP d’Australia.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Sarà Pedro de la Rosa ad occupare il ruolo lasciato vacante da Rubens Barrichello come capo dell’Associazione Piloti per la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-050312-delarosa.jpg Pedro de la Rosa nominato nuovo capo dell’Associazione Piloti