Pedro de la Rosa, intervistato dal sito Corrida F1, ha confermato che la nuova vettura della HRT salterà soltanto i primi test collettivi in programma a Jerez de la Frontera: “Secondo i nostri piani, la macchina sarà pronta per la seconda fase di prove a Barcellona. Disputeremo i primi test con la vecchia monoposto”.

Il driver spagnolo, che a quasi 41 anni torna ad essere titolare a tempo pieno in Formula 1, ha sottolineato di confidare nel lavoro della sua scuderia: “Non ho paura di dire che adesso siamo l’ultimo team sulla griglia. Ma spero di migliorare, di svilupparci e di ottenere punti entro due stagioni”.

La HRT sembra quindi in una situazione decisamente migliore rispetto ai due anni passati, smentendo ulteriormente (almeno per ora) le voci di un’altra corsa contro il tempo per essere al via del Mondiale: “Noi piloti dovremo essere pazienti, collaborativi e contribuire con la nostra esperienza alla crescita della squadra”.

De la Rosa è convinto di poter presto ritrovare la sua massima competitività: “Non credo ci vorrà molto, due settimane al massimo. Nel 2010 ho corso per la Sauber, nel 2011 ho fatto tanti chilometri di collaudi per la Pirelli e il Gran Premio del Canada, oltre al lavoro con il simulatore della McLaren. Amo la velocità e le monoposto, non ho bisogno di altro per essere motivato”.


Stop&Go Communcation

Pedro de la Rosa, intervistato dal sito Corrida F1, ha confermato che la nuova vettura della HRT salterà soltanto i […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-240112-02.jpg Pedro de la Rosa: “La nuova HRT ai test di Barcellona”