Pedro de la Rosa a Valencia ha provato a difendersi nel miglior modo possibile dinanzi al pubblico di casa e in effetti, assieme al compagno Narain Karthikeyan, è riuscito a rimanere davanti in  qualifica all’unica Marussia superstite, quella di Charles Pic. Tuttavia il passo gara della vettura iberica non è ancora sufficiente e i due piloti hanno concluso la corsa nelle ultime due posizioni.

De La Rosa ha terminato penultimo, ma sembra fiducioso in vista del futuro prossimo: “Silverstone è un circuito bello e classico; è un posto che mi piace molto – ha affermato – Ci ho corso in molte categorie: Formula Ford, Formula Renault, Formula 3 e Formula 1. è un tracciato veloce e ad alto carico con molte curve veloci collegate fra di loro. È molto impegnativo per le gomme, quindi la cosa logica da fare è di andare verso le tre soste”.

Proprio l’aspetto delle coperture Pirelli potrebbero risultare ancora una volta un fattore importante: “Le strategie giocheranno una grossa parte – ha proseguito nel discorso – Non è una delle piste più favorevoli per noi quindi dovremo stringere i denti perché, a parte ciò, è una delle corse più dure per un pilota. Cercheremo di continuare il buon lavoro dall’ultimo Gran Premio, finire questa gara e migliorare dal risultato di Valencia. Quello è il nostro obiettivo”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Pedro de la Rosa a Valencia ha provato a difendersi nel miglior modo possibile dinanzi al pubblico di casa e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/06/f1-010712-delarosa.jpg Pedro de la Rosa avverte per Silverstone: “Sarà dura per le gomme, penso a 3 soste”