Dopo una stagione dove gli elogi sono stati continui per il materiale fornito che ha rispettato le consegne ricevute dalla FIA, la Pirelli si trova nuovamente di fronte ad un esame probante come quello di Suzuka. Il circuito giapponese è fra i più complessi di tutto il Mondiale, con i suoi lunghi curvoni veloci che mettono fortemente sotto stress le gomme.

Tuttavia Paul Hembery, Direttore di Pirelli Motorsport, è apparso felice della giornata odierna: “Non c’è dubbio che il circuito di Suzuka sia estremamente severo per gli pneumatici, quindi siamo soddisfatti delle prestazioni dei nostri P Zero in questa prima giornata di lavoro – ha ammesso – In mattinata abbiamo visto piloti che, utilizzando le medie, hanno effettuato run di circa 20 giri su una pista che era ancora ‘verde’, cioè poco gommata, mentre nel pomeriggio anche la durata delle soft è stata buona, con alcuni piloti che, come previsto, hanno percorso più di 12 giri con carichi di carburante elevati”.

Nonostante sia ancora presto per delle valutazioni, Hembery guarda già in ottica corsa: “Questa sera analizzeremo tutti i dati raccolti ma, da ciò che abbiamo visto finora, possiamo prevedere tra due e tre pitstop in gara – ha riferito in seguito – Per via della natura della pitlane, alcuni team potrebbero optare per una strategia di più soste, mentre altri sceglieranno stint più lunghi”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Dopo una stagione dove gli elogi sono stati continui per il materiale fornito che ha rispettato le consegne ricevute dalla […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-071011-pirelli.jpg Paul Hembery: “Siamo soddisfatti delle Pirelli su una pista come Suzuka”