Nato nella cittadina di Uphall, a una cinquantina di chilometri da Glasgow, in Scozia, nel 1986, Paul Di Resta è uno di quei personaggi che stando alla caratura del proprio curriculum dovrebbero gravitare nel Circus della F.1 da un bel pezzo. Vincitore del McLaren Autosport BRDC Young Driver of the Year Award nel 2005 nonché del titolo Euro F.3 edizione 2006 prima di emigrare in DTM con Mercedes, il cugino di Dario Franchitti ha invece dovuto attendere il 2010 per firmare un contratto da terzo pilota Force India gustando finalmente l’atmosfera dei week-end di Gran Premio.

Determinato a proseguire la sua avventura in F.1 da titolare, Di Resta ha rivelato di confidare in una chance assicurata dalla compagine indiana che nel 2011 potrebbe perdere Adrian Sutil, attratto dalla possibilità di affiancare Robert Kubica alla Renault, ritrovandosi a dividere il box con l’italiano Vitantonio Liuzzi, forte di un accordo in scadenza soltanto alla fine della prossima stagione.

E’ fantastico far parte del team Force India – ha attaccato Di Resta – mi piacerebbe diventare titolare con loro nel Mondiale 2011, quindi tengo le dita incrociate affinché il mio sogno possa realizzarsi”. 

Le dichiarazioni rilasciate dal 24enne pilota scozzese, impiegato da Vijay Mallya nella Practice 1 a Valencia e Silverstone, sembrano pertanto rafforzare la tesi secondo cui Sutil, attuale driver del team, potrebbe scegliere di cambiare aria in ottica 2011.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Nato nella cittadina di Uphall, a una cinquantina di chilometri da Glasgow, in Scozia, nel 1986, Paul Di Resta è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/diresta7.jpg Paul Di Resta spera di esordire in F1 nel 2011 al volante della Force India: “Incrocio le dita”