Patrick Head, insieme a Rory Byrne, ha definito in questi mesi il futuro assetto regolamentare della Formula 1, ricevendo l’incarico direttamente dalla FIA. Nei giorni scorsi sono state annunciate le novità tecniche che entreranno in vigore dal 2013, e l’ex dt della Williams (di cui resta co-titolare) ha voluto fare il punto della situazione su quello che certamente è l’aspetto più interessante: il ritorno dei propulsori turbo.

Le nuove unità erogheranno potenze simili a quelle odierne, ma con quattro cilindri e una cubatura complessiva di 1.6 litri.

“So che ci sarà qualche preoccupazione, magari non a torto. C’è chi ad esempio ritiene che un quattro cilindri non sia all’altezza della F1, ma non dimentichiamo che un motore di questo tipo vinse il Mondiale nel 1983 (con la BMW, ndr), ha commentato l’ingegnere inglese.

“Penso che sia fondamentale chiedersi innanzitutto quale sia il ruolo della Formula 1: laboratorio tecnologico o puro spettacolo? Nessuno discute il fatto che questa categoria rimanga pioniera nello sviluppo, ma non dobbiamo prendere una strada del tutto diversa da quella della produzione di serie. Per questo si parla anche qui di turbo, di efficienza nei consumi e di cilindrate più contenute”.

“Il travaso di innovazioni dalla pista alla strada non è poi così frequente, almeno non in maniera diretta. Spesso la F1 ha ispirato soltanto il principio di certe novità introdotte dai costruttori sui propri modelli per il pubblico”, ha proseguito Head. “Ad esempio il KERS non sarà mai adottato così com’è oggi su un autobus, ma la competizione farà sì che le sue componenti divengano sempre più utilizzabili”.

Patrick Head ha infine ammesso che uno dei quattro attuali motoristi, la Mercedes, si è opposto fino all’ultimo all’ormai programmata abolizione degli attuali V8. “La cosa non mi ha sorpreso, del resto hanno un propulsore molto competitivo. Ma sapevano anche loro che negli anni a venire non sarebbe stato un buon biglietto da visita”.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Patrick Head, insieme a Rory Byrne, ha definito in questi mesi il futuro assetto regolamentare della Formula 1, ricevendo l’incarico […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-281210-01.jpg Patrick Head sulle regole 2013: “Dobbiamo seguire la stessa strada della produzione di serie”