Pastor Maldonado nei due appuntamenti cittadini a Monaco ed in Canada è stato bersagliato dalla sfortuna, poiché in entrambe le occasioni non è riuscito a vedere la bandiera a scacchi quando stava per artigliare punti preziosi. Il venezuelano adesso ci riproverà nel GP d’Europa, e se la dea bendata deciderà di assisterlo allora ci saranno ottime possibilità per lui di concludere nella top ten.

Intanto il pilota della Williams svela un certo feeling con Valencia: “Ho corso per la prima volta a Valencia nel 2008 su una Dodge Viper Coupé GT3 ed ho concluso 2° – ha detto alla stampa – Ho partecipato alla gara dell’European GT perché volevo conoscere la pista prima della corsa di GP2 in quell’anno, per poi vincerla infine nel 2010. Il tracciato è molto simile a quello di Montreal con lunghi rettilinei, curve lente ed i muri molto vicini”.

Maldonado ha voluto sottolineare alcuni aspetti successivamente: “La mia parte favorita è nella sezione finale, quando freni in vista dell’ultima curva proprio prima della corsia box – ha continuato nell’analisi – Il tempo in quell’area della Spagna è fantastico e posso immaginare che le tribune saranno pieni di tifosi venezuelani, dunque tutto ciò farà sì che vivrò un gran weekend”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Pastor Maldonado nei due appuntamenti cittadini a Monaco ed in Canada è stato bersagliato dalla sfortuna, poiché in entrambe le […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-210611-maldonado-europa.jpg Pastor Maldonado: “La parte migliore della pista valenciana è il finale”