Le delusioni di questa stagione stanno generando degli effetti all’interno della Mercedes GP, la quale si aspettava di poter lottare se non per il Titolo Mondiale, almeno per qualche vittoria o piazzamento sul podio. Invece la scuderia tedesca sta affrontando un’annata forse peggiore rispetto a quella passata, ben lontana dalle prestazioni dei tre top team, che attualmente rimangono fuori portata.

Dunque la via del successo appare ancora distante, come afferma Norbert Haug, Capo di Mercedes Motorsport: “Facendo una comparazione con la Red Bull, ci sono voluti 5 anni per realizzare quel sistema e la prima corsa è stata vinta da Sebastian Vettel sulla Toro Rosso, che è una vettura simile – ha riferito ad Autosport – Con tutto il rispetto ed il credito verso di loro, ci è voluto del tempo. Dobbiamo accettare che è necessario tempo per giungere a ciò. Non sto parlando di due anni da ora, ma di un periodo più lungo. Se raggiungi il successo in meno di 5 anni senza buttare via soldi, allora sei davvero molto speciale”.

Sebbene le spiegazioni non convincano fino in fondo, Haug è convinto delle sue parole: “Si potrebbe sostenere che la nostra anticipazione non era esattamente a posto sin dall’inizio ed abbiamo avuto questo problema di raffreddamento sul quale abbiamo dovuto concentrarci per risolverlo, dunque una volta che il treno è partito e tu devi corrergli dietro, poi è davvero difficile prenderlo – ha messo in evidenza – Ma in un certo senso, se fossimo nella stessa posizione sarebbe preoccupante se il divario aumentasse. C’è un intenso ritmo di sviluppo, i top team ad ogni GP portano importanti aggiornamenti”.

Inoltre, secondo Haug, i rivali sono più forti che mai e quindi tutto deve essere perfetto: “Quest’anno abbiamo certamente un gruppo duro con rivali davvero forti, probabilmente più forti che mai nella storia della Formula 1 – ha aggiunto al termine – Abbiamo tre scuderie che hanno vinto gare, la McLaren è stata in posizione per vincerne di più, così come la Ferrari. Di certo la Red Bull ha vinto più di loro, ma entrambe le squadre hanno compiuto notevoli passi avanti per riprendere il gruppo austriaco, il che è dipeso a volte dalla natura della pista e noi per ora ci siamo posizionati al 4° posto”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Le delusioni di questa stagione stanno generando degli effetti all’interno della Mercedes GP, la quale si aspettava di poter lottare […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-170811-haug.jpg Norbert Haug: “La Mercedes ha bisogno di tempo per vincere”