Nico Rosberg ha sottolineato come tutte le attività legate alla sua figura come pilota se le gestisca da solo. Infatti il tedesco ha sottolineato di essersi staccato dal cordone ombelicale del padre, il famoso Keke, vincitore del Titolo Mondiale nel 1982, che ha svolto il ruolo di manager per il figlio nelle fasi che hanno contraddistinto il suo passaggio dalla GP2 alla Formula 1.

Tuttavia ora per Nico la situazione è differente: “I suoi consigli sono sempre stati importanti per me, ma ora lui è completamente fuori da questo discorso – ha messo in evidenza – Ho compiuto tutte le ultime negoziazioni con la Mercedes per conto mio. Quella è stata davvero una sfida ma mio padre mi ha aiutato nei passaggi più vicini, con tutti i fogli di lavoro del caso”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Nico Rosberg ha sottolineato come tutte le attività legate alla sua figura come pilota se le gestisca da solo. Infatti […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-040112-rosberg.jpg Nico Rosberg nega la presenza del padre come manager: “Faccio tutto io”