Impossibile sottrarsi al fascino di un circuito del calibro di Spa Francorchamps, che di anno in anno risveglia sempre nei piloti emozioni difficilmente descrivibili, complice un disegno del tracciato in grado di mettere in risalto le doti dei più coraggiosi. I bolidi della massima formula torneranno a darsi battaglia nelle Ardenne il prossimo 29 agosto, e Nico Rosberg, assurto nelle ultime gare al ruolo di driver di punta dello squadrone Mercedes, in verità almeno in parte ridimensionato dai limiti del pacchetto MGP W01, evidentemente troppo debitore nei confronti dell’irresistibile Brawn GP vista nel Mondiale 2009, ha fatto sapere di mirare ad un buon risultato in uno dei contesti a lui più graditi.

E’ stato positivo concedersi un break dalle corse dopo il Gran Premio d’Ungheria – ha ammesso il 25enne figlio d’arte, apparso rigenerato nelle motivazioni a pochi giorni dalla ripresa delle ostilità in pista – ma sarà altrettanto bello riprendere a svolgere il nostro mestiere tra una settimana. Spa rientra sicuramente nella lista dei miei circuiti preferiti, inoltre rappresenta una sfida unica nel suo genere. E’ un tracciato sul quale si raggiungono velocità elevate, e ci sono alcune curve molto divertenti, Eau Rouge per esempio, dove risulta piacevole gareggiare al volante di una monoposto di F.1”.

Rosberg è tuttora consapevole del buco nell’acqua registrato dalla Mercedes a Budapest, ciononostante confida in una rapida inversione di rotta nel week-end del Gran Premio del Belgio: “All’Hungaroring abbiamo incontrato una serie di problemi che ci hanno reso la vita difficile, in ogni caso i tecnici e gli ingegneri hanno lavorato duramente in fabbrica nella speranza di vivere un fine settimana più soddisfacente sul circuito di Spa Francorchamps”. 

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Impossibile sottrarsi al fascino di un circuito del calibro di Spa Francorchamps, che di anno in anno risveglia sempre nei […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rosbs1.jpg Nico Rosberg esprime fiducia in vista del Gran Premio del Belgio: “Spa è uno dei miei circuiti preferiti”