Nico Hulkenberg, che lo scorso venerdì è stato promosso a pilota titolare della Force India per la stagione 2012, ora intende mettere in evidenza le sue qualità, con l’obiettivo fin da subito di avere un’ottima partenza. Il tedesco punta dunque a non deludere le aspettative, costruendo una base solida per il suo progresso e la sua crescita.

Nonostante la 6° posizione di quest’anno nel Mondiale Costruttori, Hulkenberg innalza l’asticella: “Speriamo di poter iniziare la stagione un po’ più forte del 2011 – ha ammesso ai microfoni – Se avessimo avuto all’inizio la vettura che abbiamo sfruttato alla fine dell’anno allora avremmo potuto raggiungere il 5° posto nella classifica Costruttori. L’obiettivo è di avere una macchina forte fin dall’inizio che possa portarci in zona punti”.

Tuttavia, con alcuni cambiamenti regolamentari, Hulkenberg non vuole sbilanciarsi in pronostici troppo affrettati: “Ci sono alcuni cambiamenti regolamentari per quanto riguarda gli scarichi e l’ala anteriore flessibile che ora sono stati limitati – ha spiegato in seguito – È impossibile dire dove si è in termini di sviluppo. So quel che stiamo facendo, ma non conosco la situazione degli altri”.

Infine Nico rivela come abbia avuto paura che, così come avvenuto in Williams, il posto nella sua nuova scuderia potesse essergli soffiato da un altro pilota sostenuto economicamente: “Ho sempre sperato quando stavo guidando il venerdì che vedessero cosa posso fare – ha messo in luce – È ancora un passo iniziale della mia carriera non sono al mio apice e questo è il motivo per il quale mi hanno dato questa chance per il 2012. Certo che ero preoccupato che un altro pilota ben dotato di sponsor potesse scavalcarmi, ma conoscevo i piani della squadra”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Nico Hulkenberg, che lo scorso venerdì è stato promosso a pilota titolare della Force India per la stagione 2012, ora […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-231211-hulkenberg.jpg Nico Hulkenberg vuole partire forte: “Dobbiamo entrare in zona punti”