Nico Hulkenberg, dopo un anno vissuto come terzo pilota della Force India, è stato promosso titolare e non vede l’ora di misurarsi con gli altri piloti per mettere in mostra il suo talento. In particolare il tedesco vuole mettere in evidenza come un anno lontano dalle competizioni agonistiche non abbia assolutamente inficiato sulle sue prestazione velocistiche.

Per il momento Hulkenberg è soddisfatto della nuova vettura: “La mia impressione è positiva – ha ammesso – Abbiamo avuto alcune giornate buone di test e siamo abbastanza felici di come siano andate. Ogni giorno abbiamo imparato di più sulla nostra monoposto e sulle nuove gomme, che è positivo perché in quel modo possiamo indirizzare i problemi e sistemarli nello stabilimento in modo veloce. Finora non abbiamo avuto problemi tecnici ed abbiamo potuto girare e completare tutti i programmi che avevamo previsto in maniera veloce”.

Finora la vettura ha sempre occupato le prime posizioni nei test: “Immagino che tutti i team abbiano focalizzato i loro programmi di test per cercare di preparare nel miglior modo possibile la stagione . Questo significa che qualche volta si gira con le gomme morbide, altre con quelle dure, altre ancora con molto carburante o direttamente scarichi – ha spiegato – Ci sono un altro milione di cose differenti che puoi cambiare con il tuo set-up- Quello è quanto abbiamo fatto. Dunque non avremmo dovuto sovrastimare il significato dei tempi. Ciascuno sa che i top non hanno ancora mostrato la loro vera forza, quindi dovremo aspettare il sabato in Australia. Ogni cosa in precedenza può essere solamente speculazione”.

Sicuramente il suo comapgno, Paul Di Resta, conosce meglio la monoposto: “Specialmente durante i weekend di gara può prendere un vantaggio – ha concluso il tedesco – Lui è abituato alle procedure di un weekend di gara, con il DRS, il KERS… E dovrò innanzitutto ritrovare il mio ritmo. Ma questo svantaggio sarà probabilmente scomparso dopo alcune gare. È lodevole che la Force India dia un’opportunità ai giovani. Assieme a Paul cercherò di dimostrare che questa è la cosa giusta da fare. Lui ha svolto un gran lavoro la scorsa stagione, sebbene sia stato un rookie con poca esperienza in Formula 1, ma in realtà ha pagato. Quindi perché il team non dovrebbe provare ancora ed avere successo?”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Nico Hulkenberg, dopo un anno vissuto come terzo pilota della Force India, è stato promosso titolare e non vede l’ora […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-010312-hulkenberg.jpg Nico Hulkenberg: “Ogni giorno abbiamo imparato di più sulla vettura”