Il ritiro in Canada certamente ha lasciato parecchio deluso Nick Heidfeld, il quale stava disputando un’ottima prova all’interno della zona punti. Purtroppo per lui, la collisione con Kamui Kobayashi e la susseguente perdita dell’alettone anteriore hanno messo la parola fine in modo anticipato ad una corsa che avrebbe potuto regalargli ancora delle sorprese.

Comunque adesso l’attenzione del pilota della Lotus Renault è tutta rivolta al GP d’Europa: “È un altro circuito cittadino differente sia da Monaco, che è una pista con quelle caratteristiche al 100%, sia dal Canada che è più di un tracciato cittadino ad alta velocità – ha precisato alla vigilia – Questo è un diverso tipo di circuito, più veloce di Monaco, più lento del Canada“.

Ecco allora quali saranno gli adattamenti da effettuare: “Penso che qui si richiederà per la vettura un po’ più di carico rispetto a quanto avevamo bisogno a Montreal – ha precisato successivamente Heidfeld – È una gara che è stata inserita recentemente in calendario, ma sono stato qui in passato quindi vedremo come mi comporterò”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il ritiro in Canada certamente ha lasciato parecchio deluso Nick Heidfeld, il quale stava disputando un’ottima prova all’interno della zona […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-210611-heidfeld-europa.jpg Nick Heidfeld: “Penso che a Valencia servirà più carico aerodinamico”