Dopo le tante difficoltà di Melbourne, Nick Heidfeld si è pienamente riscattato a Sepang, dove ha conquistato un bellissimo 3° posto insieme alla Lotus Renault GP. Il pilota tedesco è tornato sul podio a distanza di due anni, ancora una volta in Malesia, grazie ad una corsa di carattere cominciata con una partenza fulminante e conclusasi resistendo agli attacchi di Mark Webber.

“Per noi è il secondo podio”, dice Heidfeld ricordando l’analogo risultato ottenuto a Melbourne da Vitaly Petrov. “La squadra ha fatto un grande salto in avanti rispetto alla scorsa stagione”.

Ritornando a parlare degli ultimi giri, con la “minaccia” di Webber negli specchietti, racconta: “Si è avvicinato molto e immaginavo che avesse pneumatici freschi, ma sapevo pure che prima o poi avrebbe sofferto l’usura delle gomme. Per fortuna è stata sufficiente ad aiutarmi a tenerlo dietro. Anche il KERS mi ha dato una grossa mano nel difendermi”.

La R31 a Kuala Lumpur è sembrata competitiva sin dal venerdì, ma le prime prove libere erano state piuttosto difficili per il team: una partita difettosa di componenti aveva scatenato problemi alle sospensioni per entrambi i piloti, facendo perdere tanto tempo prezioso. “Per questo motivo non avevamo un set-up perfetto, e probabilmente abbiamo ancora del margine da tirare fuori”.

“Quick Nick” non fa però pronostici per il proseguimento del campionato: “Mi piacerebbe che mi venisse chiesto se la nostra sia la squadra da battere… ma al momento siamo un po’ lontani dalla vetta. Nonostante ciò abbiamo compiuto alcuni buoni progressi, chiudendo due GP a podio. Dobbiamo proseguire su questo trend”.


Stop&Go Communcation

Dopo le tante difficoltà di Melbourne, Nick Heidfeld si è pienamente riscattato a Sepang, dove ha conquistato un bellissimo 3° […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-120411-01.jpg Nick Heidfeld carico dopo Sepang: “Andiamo avanti così”