Il ruolo di collaudatore a Nick Heidfeld sta stretto. Dopo aver debuttato in F1 nel 2000, in questa stagione il pilota tedesco si è trovato quai obbligato ad accettare le vesti di tester della Mercedes GP pur di non rimanere escluso dal giro della categoria regina. Tuttavia, viste le limitazioni vigenti, l’ex alfiere della BMW Sauber non ha mai potuto saggiare in pista la W01. Per questo Heidfeld mira a trovare un nuovo sedile per il 2011, anche se ciò significherà inevitabilmente dover abbandonare la sua attuale scuderia.

“Il mio obiettivo è tornare il prossimo anno ad essere un pilota a tutti gli effetti. Il problema, per me, è vedere i miei colleghi in gara mentre io posso fare soltanto lo spettatore”, ammette Quick Nick. “Sono già in trattativa con altre formazioni e le prospettive future sono abbastanza buone”.

“Alla Mercedes, a breve termine, non è possibile diventare titolare. Devo guardarmi altrove”, confessa il driver di Moenchengladbach, che vanta ben 169 Gran Premi all’attivo, di cui 12 conclusi sul podio. “In pratica sto trattando con tutte le scuderie che hanno un sedile disponibile. Non ho ancora deciso nulla, spero soltanto in sviluppi positivi”.

La destinazione più allettante è probabilmente quella della Renault, dove Heidfeld ritroverebbe l’ex compagno Robert Kubica, ma si parla anche di un ritorno alla Sauber o della Force India, peraltro dotata proprio dei propulsori Mercedes. Sembra invece improbabile l’accordo con uno dei tre nuovi team.


Stop&Go Communcation

Il ruolo di collaudatore a Nick Heidfeld sta stretto. Dopo aver debuttato in F1 nel 2000, in questa stagione il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-270710-011.jpg Nick Heidfeld ambisce a un posto da titolare nel 2011: “Ho buone prospettive”